Storia - Stella Azzurra Castano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

Società
La Pallacanestro Stella Azzurra nasce ufficialmente in una sera di mezza estate del 1985, quando i soliti quattro amici, o forse qualcuno in più seduti questa volta non al  bar ma su un muretto dell'oratorio decisero, se non di cambiare il mondo, perlomeno di fare qualcosa di nuovo per il paese.
Nel 1985, il giornale Eco titola: “È nata una stella” nel presentare la nuova realtà, riferendosi al nome Stella Azzurra che la società si è dato. I colori sociali sono l’azzurro, il bianco e il giallo, la palestra di gioco quella di via Giolitti. Fautore dell’iniziativa é Giorgio Bonazza, legnanese trapiantato a Castano con un passato nella pallacanestro Legnano in serie D. Si decide di iniziare dai campionati giovanili, iscrivendo la squadra formata dal gruppo di ragazzini di 10-11 anni ormai insieme da un anno. Il consiglio direttivo nasce subito dopo e nella sua prima riunione elegge Adriano Croci alla carica di presidente.

Nel 1989 le formazioni che vestono la maglia bianco stellata sono sette, delle quali una femminile che, sotto la guida di Walter Stefanoni, ad ogni partita, riempie di pubblico la palestra, ribattezzata pomposamente Palagiolitti. Nella stessa stagione, la squadra di minibasket ottiene un incredibile risultato, il migliore dei primi anni classificandosi al secondo posto nel campionato provinciale. L’anno dopo si costituisce anche un gruppo di giocatori senior che partecipano al torneo di Seconda Divisione, tanto che le ore di palestra disponibili non sono più sufficienti a soddisfare tutte le richieste di chi vuol giocare a pallacanestro. Anche i costi di gestione aumentano a dismisura e il nuovo presidente Franco Pisoni deve fare i miracoli per far quadrare il bilancio.

Nel 1993 alla guida della società subentra Argentino Cesellato: le ambizioni crescono ulteriormente e le due più promettenti squadre giovanili vengono iscritti ai campionati “cadetti-nazionali” e “allievi-open”. È soprattutto il gruppo dei nati nel 79 a distinguersi, e sotto la guida di Michele Stefanoni per due anni si misura senza complessi con avversari che sono tra i migliori in ambito regionale. Nel 1997, dopo anni di tentativi, arriva anche il sospirato titolo nazionale P.G.S. per merito della squadra cadetti (nati nel 1980 e 81) che sbaraglia il campo nelle finali di Rimini. È l’ennesima dimostrazione della bontà del vivaio castanese, le cui formazioni giovanili sono ormai protagoniste in tutti i campionati cui prendono parte. Inoltre, al termine di ogni stagione, alcuni giocatori sono richiesti da società di buona quotazione e talvolta anche dal nome altisonante: qualcuno di loro tenta l’avventura (come, nel corso degli anni, Fabio Dilani, Moreno Pisoni, Mauro Gibellini, Alessandro Genoni, Filippo Torno e il senior Paolo Castoldi, che poi vivrà una positiva esperienza nella serie C veneta) mentre altri preferiscono rimanere. È una bella soddisfazione per la società e anche per i vari allenatori che si succedono alla guida delle squadre, tra i quali vanno ricordati i giovani castanesi Luca Fusetti, Patrizia Botoli e Tiziana Viola.

Per la fine degli anni 90, sotto la nuova guida di Saverio Vitrani, l’obbiettivo societario continua ad essere quello di preparare e lanciare i giovani, dando ai migliori anche la possibilità di fare esperienza nel campionato di Prima Divisione, con la speranza che abbiano i numeri per portare la squadra a livelli ancora più alti.

Nel nuovo millennio la società passa alla gestione di Adriano Canziani che, grazie al suo lavoro in ambito amministrativo riesce ad ottenere la nostra attuale sede in Via Giolitti e a consolidare la Stella Azzurra come una realtà sportiva territoriale.

Il rinnovamento della Pallacanestro Stella Azzurra all'inizio del 2015 porta all'elezione dell'attuale presidente Marcello Labanca. Attraverso nuovi progetti, che coinvolgono le scuole elementari di Castano e Buscate, sta cercando di risvegliare l'entusiasmo per la palla a spicchi nei giovani.
Da evidenziare anche l'ormai consolidata collaborazione  con le società amiche ASD TURBIGO BASKET e SOI INVERUNO nell'ambito del settore giovanile e con il progetto ARMANI JUNIOR PROGRAM della gloriosa Olimpia Milano.

Chi ringraziare per questa nuova realtà dello sport castanese? Certamente gli amici del muretto, i soci fondatori: Giorgio Bonazza, Adriano Croci, Franco Pisoni, Domenico Fusetti, Walter Stefanoni, Gianmario Azzimonti e Antonio Bianchi. Senza la loro “follia” la Stella Azzurra non esisterebbe, e gli oltre 100 ragazzi che oggi costituiscono il cuore pulsante della pallacanestro castanese forse sarebbero seduti sopra un muretto ad annoiarsi.



 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu